Categorie
Green & Sustainability Inspirations Technology

TORINO RINNOVA LA SPERIMENTAZIONE SULLA MICROMOBILITÀ CON HELBIZ PER UN ALTRO ANNO: IL FUTURO ALL’INSEGNA DELLA SOSTENIBILITÀ ECOLOGICA

Torino pioniera di un progetto educativo verso i cittadini, a supporto del servizio pubblico e privato, all’insegna della sicurezza

La micromobilità elemento portante della sostenibilità ambientale nella città italiana che ha dato i natali alla mobilità
Già più di 2.500 mezzi, fra monopattini, bici elettriche e scooter elettrici, a disposizione dei residenti e dei visitatori
Helbiz, società americana leader globale nella micro-mobilità e protagonista di una recente fusione con GreenVision Acquisition Corp. (Nasdaq: GRNV) e dell’acquisizione di MiMoto Smart Mobility S.r.l., leader italiano del mercato dello sharing di motorini, rafforza la sua partnership con la città di Torino e con i suoi cittadini grazie alla proroga della sperimentazione sulla micromobilità ufficializzata dal Comune.

L’esperienza di Helbiz si conferma una delle grandi direttrici d’innovazione per le amministrazioni pubbliche italiane, all’insegna della sicurezza e di numerosi programmi educativi rivolti alla popolazione in tema di micromobilità. Solo a Torino, città nella quale la società è presente dall’inverno del 2019, i mezzi elettrici hanno già percorso più di 760 mila km con un risparmio stimato di CO2 di 1.350 tonnellate, a dimostrazione dell’importanza per i cittadini di sviluppare una mobilità rispettosa dell’ambiente, con zero emissioni. La flotta – arrivata a più di 2.500 mezzi fra monopattini, biciclette elettriche e scooter elettrici – e le opportunità offerte dal Progetto della Città Metropolitana di Torino per il collegamento con i comuni limitrofi, rappresentano una delle principali sfide per il futuro. Il tutto con fini educativi legati alla sicurezza e al rispetto ambientale.

Non meno rilevante l’impatto della nuova mobilità a livello occupazionale: dall’apertura delle attività in Italia, Helbiz ha già assunto quasi 200 dipendenti per la gestione delle operation, con una proiezione di crescita direttamente proporzionale alla diffusione del servizio sul territorio. La smart mobility, infatti, oggi è una realtà che trova sempre più spazio per le Pubbliche Amministrazioni che stanno investendo sempre più nel processo di rinnovamento nelle città. Il supporto sia al servizio pubblico che a quello privato è un pilastro della micromobilità targata Helbiz.

Il noleggio dei monopattini resta disponibile al costo di 1 euro allo sblocco e 0,25 euro al minuto, con la possibilità per i sottoscrittori dell’opzione Helbiz Unlimited di usufruire di una tariffa flat di 29,99 euro al mese per effettuare un numero di corse illimitato, della durata di 30 minuti, durante le 24 ore, purché tra la chiusura di una corsa e la successiva siano passati 20 minuti. Oltre ai monopattini, Helbiz propone il noleggio delle e-Bike (0,25 euro per lo sblocco e 0,10 euro al minuto) e quello degli scooter elettrici di MiMoto (0,26 euro al minuto).

Ad oggi Helbiz è attiva in 17 comuni italiani, fra questi Milano, città, anch’essa che ha prorogato il servizio recentemente con i 750 monopattini elettrici Helbiz e che sta lavorando per portare il concetto di micromobilità su tutto il territorio extra-urbano, a favore di una mobilità integrata.

Categorie
Ideas for improvement Inspirations Outdoor & Mountains

QUAL È LA MIGLIORE STAGIONE PER FARE TREKKING?

Quando ci si avvicina al mondo dell’escursionismo si tende a prediligere il periodo compreso tra aprile e maggio o quello tra settembre e ottobre per avventurarsi tra i sentieri di montagna. Man mano che ci si appassiona al trekking, però, si iniziano ad apprezzare gli scenari della natura anche in altri periodi dell’anno, ma qual è la migliore stagione per le escursioni in montagna?

Sicuramente non esiste una sola risposta: ci sono itinerari che regalano emozioni uniche nel periodo estivo come percorsi invernali da affrontare con i climi più rigidi. Ogni stagione è ideale per fare trekking, ciascuna con i suoi pro e contro, scopriamo insieme quali sono.

In quale stagione è meglio fare trekking?

Il trekking è un’attività che si può praticare in qualsiasi periodo dell’anno, con i dovuti accorgimenti e le giuste precauzioni: ogni stagione ha le sue insidie e per affrontare i pericoli della montagna è indispensabile partire con la giusta attrezzatura, sia in inverno che in estate.

Ciò che non può e non deve assolutamente mancare per avventurarsi tra i sentieri è sicuramente un buon GPS per orientarsi, meglio ancora se dotato di tecnologia di comunicazione satellitare. Sia che affrontiate le escursioni in alta quota con il caldo, sia che scegliate le temperature più rigide, lo smartphone non sarà sufficiente per la vostra sicurezza: in montagna è importante non lasciare nulla all’improvvisazione, soprattutto se si tiene conto che la copertura telefonica è piuttosto ridotta.

Utilizzare un telefono satellitare in montagna vi consentirà invece di segnalare la vostra posizione in qualsiasi momento e comunicare in modo tempestivo con i soccorsi nelle situazioni di pericolo.

QUAL È LA MIGLIORE STAGIONE PER FARE TREKKING?

Quando è meglio fare trekking: in estate o in inverno?

Fare trekking in estate o in primavera può apparentemente essere la scelta ideale: il bel tempo invoglia ad addentrarsi nei sentieri in cerca di ristoro dalla calura, ma in realtà anche l’eccessiva esposizione al sole e alle temperature elevate della montagna possono rappresentare un fattore di rischio, soprattutto quando si è inesperti.

E’ consigliabile per questo motivo muoversi con le prime luci dell’alba e informarsi sulle condizioni meteorologiche, per scongiurare il rischio di incorrere nei frequenti temporali estivi, spesso improvvisi e piuttosto violenti. In questo caso scegliere un GPS per il trekking diventa fondamentale per consultare le condizioni meteo: grazie al barometro integrato, ad esempio, i dispositivi Garmin vi avvisano del maltempo, così potrete facilmente evitare le situazioni di pericolo e rinviare preventivamente le vostre uscite.

Anche fare trekking in inverno può avere i suoi vantaggi, a partire dalla magia del paesaggio imbiancato dalla neve: anche organizzare un’uscita con le ciaspole per quanto affascinante, può diventare rischioso se non ci si prepara nel modo giusto. Da questo punto di vista l’inverno può non essere la stagione migliore per camminare in montagna: il meteo tuttavia è più stabile e i sentieri a bassa quota sono facilmente percorribili, mentre spingersi sulle cime più alte o avventurarsi nei percorsi meno battuti richiede esperienza e preparazione.

Categorie
Food for mind Green & Sustainability Ideas for improvement Inspirations

SUSTAINING ASSEMBLY PRATICHE ARTISTICHE PER LA TRANSIZIONE ECOLOGICA

Zheng Bo, Mao Chenyu, Fernando García-Dory, Michele Guido e Maria Thereza Alves, Alessandra Pomarico, Yasmin Smith, Karrabing Film Collective, Bouba Toure e Raphaël Grisey: dal 7 maggio al 24 ottobre 2021 saranno protagonisti della mostra SUSTAINING ASSEMBLY. Pratiche artistiche per la transizione ecologica, curata da Piero Gilardi e Marco Scotini al PAV Parco arte Vivente di Torino. Un progetto che affronta temi di stringente attualità, cari al centro d’arte contemporanea che dal 2008 si occupa della relazione tra cultura e sostenibilità, come l’ecologia politica, la lotta per la decolonizzazione della conoscenza e delle memorie collettive, la crescita sostenibile del mondo, lo sviluppo di nuove fonti di energia, i progetti di riforestazione e tutela dell’ambiente.

Mai come ora, con l’istituzione di un ministero dedicato e con la recente elaborazione da parte dell’UNESCO di un piano di valorizzazione del patrimonio culturale incentrato sulla sostenibilità, è evidente la necessità di un vero green new deal. L’avanzare della crisi ambientale, che neppure il lockdown è riuscito a rallentare, richiede anche alla cultura di scendere in campo e agire per un cambiamento concreto. Ed è in linea con queste urgenze che il PAV presenta con SUSTAINING ASSEMBLY una mostra che non solo denuncia la crisi attuale, ma propone delle possibili soluzioni.

Il progetto rivela già nel suo titolo, con la parola assembly, il riferimento all’unione di tutti quegli attori che collaborano con l’obiettivo di raggiungere l’ecosostenibilità planetaria, rendendo visibile l’integrazione e l’interazione, già esistenti, tra diverse pratiche sostenibili come la ricerca e lo sviluppo di fonti di energia non fossili, pratiche di economia circolare, la diffusione della bioagricoltura, la rigenerazione degli spazi urbani.

SUSTAINING ASSEMBLY, attraverso il lavoro di artisti che sono stati capaci di attivare progetti in tutto il pianeta, offre al pubblico una carrellata di soluzioni alla crisi attuale, come il progetto collettivo Inland presentato da Fernando Garcia-Dory, o Free Home University di Alessandra Pomarico. Zheng Bo, Mao Chenyu raccontano esperienze della comunità asiatica, mentre le questioni ecologiche australiane e i diritti indigeni sono al centro del lavoro di Karrabing Film Collective. L’australiana Yasmin Smith propone un progetto dedicato alla Terra dei Fuochi, Michele Guido e la storica artista Maria Thereza Alves riflettono su alcune pratiche sostenibili. Il duo composto da Bouba Toure e Raphaël Grisey presenta invece una ricerca sull’esperienza africana di Somankidi Coura. In occasione dell’opening, inoltre, verrà presentata un’inedita azione performativa di Piero Gilardi.

Categorie
Food for mind Inspirations Technology

BOOK OF TRAVELS — A TMORPG WHERE KINDNESS CAN BE AS USEFUL AS SKILL WITH A BLADE

Your TMORPG Adventure Awaits – Watchlist Book of Travels on Terminals!In the Braided Shore, kindness can be as useful as skill with a blade.

May 10th, 2021 — We’re proud to reveal that we’re supporting Book of Travels, a TMORPG (tiny multiplayer online role-playing game) from the independent game studio Might & Delight.  We’re incredibly excited to help usher the gaming masses into this gorgeous, breathing fairytale world and we’re sending this your way because we think this is your cup of tea.

Book of Travels is a tiny online experience where the journey is more important than the destination. Set the pace of your adventure alone or together with Travellers you meet on the road in this serene TMORPG.

Roleplay without the restraints of linear missions and plotlines, no overarching goal, and no real beginning or end. Players gain experience by exploring, being courteous, gathering, and trading, allowing themselves to grow with any desired style of play.

Add Book of Travels to your Terminals watchlist so you don’t miss out on any of the game’s updates. There’s so much to share with you Travellers, like the depth of the role-playing, the unique character creator, what you can get into in the lands of the Braided Shore, how the “tiny” multiplayer approach cultivates impactful interactions with other players, and more.

  • Book of Travels Steam Page
  • Book of Travels Official Website
  • Might and Delight Official Website

About Might and Delight

Might and Delight is an independent game studio based in #Stockholm, Sweden. Founded in 2010, the studio has released over twenty projects all of which have a highly crafted visual style and explore emotionally engaging themes such as motherhood, loss, freedom and solitude.