Categorie
Food for mind Inspirations

PARLAMI DI LEI. UNA DOMANDA SULL’ARTE. RISPONDONO SCRITTORI, ARTISTE, FILOSOFI, CRITICI E REGISTE

Dal 10 giugno nasce Parlami di Lei, un podast a cura di Pietro Gaglianò, prodotto da Libreria Brac di Firenze in collaborazione con Scripta Festival e Radio Papesse.

Parlami di Lei è una serie di sei episodi, con la voce di sei personaggi del mondo dell’arte: la critica d’arte Emanuela De Cecco, l’artista Flavio Favelli, la regista e attrice Chiara Lagani, Nicolas Martino, filosofo, Roberto Paci Dalò, musicista e artista, l’artista ed editrice Giovanna Silva. A tutti loro Pietro Gaglianò pone una sola domanda: “Parlami di lei”. Un interrogativo sull’arte, sulla sua presenza, sul silenzio, sul rumore che fa.

In ascolto su Spotify, Spreaker, Apple podast, ITunes e ovunque cerchiate i vostri podast.

Il primo episodio, in uscita il 10 giugno, è affidato alle parole di Nicolas Martino; Giovanna Silva segue il 17 giugno e Flavio Favelli il 24 giugno; il 1° luglio è la volta di Emanuela De Cecco, l’8 di Chiara Lagani e l’ultima uscita è con Roberto Paci Dalò il 15 luglio.

Profili bio dei protagonisti

Emanuela De Cecco, critica d’arte, insegna Storia dell’arte contemporanea alla facoltà di Design e Arti della Libera Università di Bolzano. Tra le sue pubblicazioni: Contemporanee. Percorsi e poetiche delle artiste dagli anni Ottanta a oggi, Non volendo aggiungere altre cose al mondo, entrambe per Postmedia Books, e numerose monografie dedicate ad artiste della scena contemporanea.

Flavio Favelli (Firenze, 1967) dopo la Laurea in Storia all’Università di Bologna, ha esposto con progetti personali al MAXXI di Roma, al Centro Pecci di Prato, alla Fondazione Sandretto di Torino, alla Maison Rouge di Parigi e al 176 Project Space di Londra. Partecipa alla mostra Italics a Palazzo Grassi nel 2008 e a due Biennali di Venezia: la 50° a cura di Francesco Bonami e la 55° al Padiglione Italia a cura di Bartolomeo Pietromarchi.

Chiara Lagani, attrice e drammaturga, compone testi teatrali originali e affronta lavori di rielaborazione e riscrittura di testi poetici e di letteratura. È direttrice artistica della compagnia Fanny & Alexander, da lei fondata nel 1992 con Luigi De Angelis, con cui realizza attività che spaziano dalla messa in scena di spettacoli, all’organizzazione di progetti culturali, teatrali e legati al mondo dell’editoria, delle arti visive, della musica.

Nicolas Martino, filosofo, ha recentemente pubblicato, con Francesco Raparelli, la raccolta di scritti di Hans-Jürgen Krahl, L’intelligenza in lotta. Sapere e produzione nel tardocapitalismo (ombre corte, 2021). Coordina, con altri, la rivista OperaViva Magazine. Ha cocurato alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma le mostre Sensibile comune. Le opere vive e Looking Forward Olivetti. 110 anni di immaginazione.

Roberto Paci Dalò, musicista e artista, presenta il suo lavoro in giro per il mondo in biennali, musei, teatri, festival e radio. Il suo ultimo libro è Ombre (Quodlibet 2019), una investigazione scritta e disegnata della collezione della Galleria Nazionale dell’Umbria.

Giovanna Silva ha collaborato continuativamente con le riviste Domus e Abitare. Conta numerose pubblicazioni con diverse case editrici. Ha partecipato alla 14 Mostra Internazionale di Architettura di Venezia con il progetto Nightswimming, Discotheques in Italy from the 1960s until now, pubblicato da Bedford Press. Ha fondato la rivista di architettura “San Rocco” e la casa editrice Humboldt Books, di cui è direttrice editoriale. Insegna fotografia editoriale alla NABA di Milano, allo IUAV di Venezia e all’ISIA di Urbino.

Pietro Gaglianò è critico d’arte, curatore indipendente, educatore e autore di progetti di pedagogia sperimentale nello spazio pubblico. Ha pubblicato La sintassi della libertà. arte, pedagogia, anarchia (Gli Ori 2020) e Memento. L’ossessione del visibile (Postmedia books 2016). Dal 2017 è direttore di Scripta Festival. L’arte a parole, rassegna dedicata all’editoria di critica d’arte (scriptafestival.it).

radiopapesse.org è un archivio audio dedicato all’arte contemporanea; uno spazio dedicato alla documentazione e all’approfondimento sulle arti visive; un luogo per la diffusione e produzione delle arti sonore. Produce e distribuisce interviste, documentari, audioguide e percorsi sonori commissionati o prodotti in collaborazione con musei e istituzioni culturali. Trova la sua dimensione privilegiata nell’ascolto e sceglie il linguaggio della radio, non solo il suo medium, per raccontare come si fa arte oggi. Radio Papesse è curata da Ilaria Gadenz e Carola Haupt.