Categorie
Corporate Green & Sustainability

E-MOBILITY DI STELLANTIS PARTECIPA A FIXIT, TRE GIORNATE DI BRAINSTORMING ONLINE ORGANIZZATE DA POLIENERGY

Si è tenuta ieri la prima delle tre giornate dell’evento online FixIt- Ideas for a Better Living, organizzato da PoliENERGY con la partecipazione del team e-Mobility di Stellantis e di numerose altre aziende e istituzioni che, attraverso conferenze, discussioni e interviste, hanno presentato la loro visione d’insieme sulle opportunità di miglioramento della qualità della vita nella comunità.

PoliENERGY, associazione studentesca del Politecnico di Torino ha lo scopo di aggregare studenti per discutere temi legati all’energia e alla sostenibilità. Stellantis, insieme a partner quali Intesa San Paolo, Agenzia Spaziale Europea, Agenzia Internazionale dell’Energia, Reply, RSE, Legambiente e Teach For Italy, è stata tra i protagonisti della prima giornata dell’evento, trasmesso su Youtube, con le testimonianze di due componenti del team e-Mobility: Gabriele Catacchio – Program Manager – e Costantino Fassino – Business Development Manager – che, durante la diretta streaming, hanno illustrato il tema della mobilità elettrificata come opportunità di miglioramento della qualità della vita, per il singolo e la comunità.

Alla giornata introduttiva sono intervenuti anche la Sindaca di Torino, Chiara Appendino, il Rettore del Politecnico di Torino, Guido Saracco, e dell’Università di Torino, Stefano Geuna, oltre all’Assessore all’Ambiente della Città di Torino, Alberto Unia.

All’evento online, pensato dai giovani per i giovani, hanno partecipato più di 150 ragazzi e ragazze tra i 18 e i 35 anni con ogni tipo di formazione, dall’ingegneria alle facoltà umanistiche, collegati da tutta Italia. FixIt è stato organizzato come un grande brainstorming collettivo tra tavoli connessi. L’obiettivo delle 3 giornate è la generazione di idee e soluzioni che portino ad un miglioramento della vita nei settori dell’innovazione tecnologica, della sostenibilità ambientale, del mondo economico, della società e della salute.

Nel corso della terza ed ultima giornata i partecipanti, suddivisi in gruppi di 6 componenti, lavoreranno alla realizzazione di un progetto su uno dei macro temi proposti. Il risultato finale verrà presentato, sempre da remoto, alla giuria di esperti di cui hanno fatto parte, tra gli altri, Gabriele Catacchio e Costantino Fassino con il supporto di altri manager del team e-Mobility Stellantis provenienti da diversi dipartimenti che vanno dal business development all’ingegneria, dalle risorse umane alla comunicazione.

I lavori verranno valutati tenendo presente diversi aspetti: l’innovatività della proposta, l’effettivo vantaggio che tale proposta apporterebbe alla comunità, la fattibilità e l’efficacia della presentazione.

La partecipazione a FixIt conferma ancora una volta l’interesse dell’e-Mobility di Stellantis a collaborare con gli atenei italiani e le associazioni che si propongono come facilitatori per la connessione tra le università e il mondo del lavoro, affinché i giovani si possano avvicinare al settore automotive ed essere direttamente coinvolti nel proporre soluzioni alternative di mobilità sostenibile.

L’impegno dei partecipanti all’evento FixIt di PoliENERGY è condiviso con quello delle migliaia di ragazze e ragazzi coinvolti nel progetto “Think Factory 2021”, il piano sviluppato da e-Mobility di Stellantis in collaborazione con i più prestigiosi atenei italiani per creare un vero e proprio “think tank” universitario sulla mobilità alternativa, un laboratorio di idee fondato sulle competenze e sulla creatività dei migliori studenti italiani, capace di coinvolgere più di 11.000 giovani a partire da inizio 2020.

Per Stellantis, PoliENERGY è un elemento fondamentale di questo network. Il format innovativo dell’evento permette infatti agli studenti coinvolti di trasformarsi in “innovative thinkers” ed elaborare soluzioni concrete alle sfide sempre più complesse del futuro. Un futuro a cui Stellantis pensa da tempo, con il suo portafoglio di nuovi modelli ibridi ed elettrici e con la creazione di un sistema che semplifica la vita a chi sceglie di credere in un nuovo tipo di mobilità.

Creare e mantenere vivo il legame con le nuove generazioni attraverso i progetti think factories è per Stellantis un tassello fondamentale nella realizzazione di automobili sempre più vicine ai bisogni delle nuove generazioni e capaci di offrire soluzioni innovative per ogni tipo di clientela.

Il successo di questi eventi nasce dalla capacità di coinvolgere migliaia di giovani uniti dallo stesso desiderio: scrivere il futuro di cui faranno parte per poterlo vivere da protagonisti